Obiettivo Alluminio, intervista ai vincitori

Ogni tanto a scuola ci vengono proposti concorsi e competizioni, ma solitamente nessuno partecipa per mancanza di tempo, di voglia o di idee… tuttavia questa volta non è stata così, il progetto “Obiettivo Alluminio” è stato portato a termine!

Ma com’è andata? Un giorno, un giovedì per la precisione, la nostra professoressa di storia dell’arte e disegno propose a Gabriele questa idea e lui, forse tentennando inizialmente, disse di sì. La Prof. sapeva della passione che nutre per l’informatica, sapeva di andare sul sicuro.

The Project

“Obiettivo Alluminio”  ha coinvolto studenti delle scuole secondarie di secondo grado a realizzare un video della durata minima di 30 secondi e massima di 90 secondi sul tema dell’alluminio e delle sue possibilità di riciclo. Il video in questione si chiama “Dammi una seconda possibilità” e ha fatto vincere il nostro compagno! Il premio è stata una partecipazione gratuita al Giffoni Experience, il festival del cinema per ragazzi. Inoltre Gabriele ha preso parte alla “Giuria Ambiente” scegliendo fra le pellicole in concorso quella che meglio rappresenta le tematiche ambientali e di sviluppo sostenibile e assegnando all’autore del film scelto il “Premio CiAl per l’Ambiente”, riconoscimento ufficiale del festival. Questo concorso è promosso dal Consorzio Imballaggio Alluminio.

Cerimonia Premiazione al Giffoni

 

 

Ora, parliamo con chi ha avuto le mani in pasta…

Intervista

Gabriele Fiumicelli e Alessandro Lissoni:

Cos’ hai pensato quando ti è stato proposto il Progetto?

G: Ho subito pensato che sarebbe stata un’ottima occasione per mettermi alla prova, non mi aspettavo di vincere data l’enorme quantità di video che hanno partecipato al concorso, ma ho anche riflettuto sul fatto che il progetto avrebbe richiesto molto tempo da sottrarre ad altre attività. Alla fine ho deciso di cimentarmi nell’impresa!

A: Mi é venuto in mente che grazie alle competenze che avevo nella produzione di video al computer sarebbe potuto essere un lavoro interessante per dimostrare le mie capacitá.

 

Come ti è venuta l’idea?

G: Ho subito pensato alla realizzazione di un video in computer grafica, sia perchè mi sentivo più ferrato in questo campo, sia perchè speravo che non fossero molti i video realizzati così e che quindi ci distinguesse nello stile del video. Per quanto riguarda il contenuto ho prima visto i video che hanno partecipato gli anni scorsi, per farmi un’idea generale, poi ho pensato di mostrare il processo dell’alluminio prendendo spunto da dei documenti inviati ai concorrenti. L’idea chiave, il “Turning Point nel video” come lo chiamai, è stato il “salvataggio” della lattina sul bordo della spazzatura.

A: Un video in computer grafica era l’unica soluzione per ottenere buoni risultati in questo genere di concorso, l’idea é venuta dal processo di creazione di una lattina a partire dall’estrazione del materiale. Da qui io e Gabriele abbiamo aggiunto e scartato ipotesi e dettagli fino ad arrivare all’idea finale del progetto il giorno stesso in cui abbiamo inziato a lavorarci. In qualche ora siamo riusciti a progettarlo nel suo complesso,  compresa la cinematica delle scene.

 

Quanto tempo hai impiegato nella realizzazione del progetto?

G: Inizialmente ho divagato molto, rimanendo su idee astratte del contenuto che avremmo realizzato e facendo varie ipotesi, anche molto tecniche, per quanto riguarda la difficoltà nella realizzazione delle scene al computer. Per quanto mi riguarda mi sono occupato dell’animazione, del rendering e dell’editing, per cui il mio lavoro si è concentrato dopo quello di Alessandro, che ha creato i modelli 3D, in particolare nelle ultime due settimane dove il computer ha lavorato no-stop 24 ore su 24 per 14 giorni. In totale avremmo impiegato un mesetto.

A: Nelle prime settimane a disposizione non ci siamo impegnati molto e abbiamo incominciato a lavorare seriamente sul progetto da circa due mesi alla scadenza. Nel complesso ho impiegato parecchi giorni nella realizzazione degli oggetti e della scena che mandavo periodicamente a Gabriele.

 

È stato complesso incastrare gli impegni?

G: Non troppo, al massimo con lo studio, dato che il lavoro era extrascolastico e dovevo comunque studiare quanto gli altri studenti.

A: Intorno agli ultimi giorni prima della scadenza ci siamo dati parecchio da fare lavorando anche piú ore in una stessa giornata in modo di perfezionare il video al meglio prima della pubblicazione.

 

Sono stati necessari particolari strumenti per la realizzazione del video?

G: Si, dei computer performanti con particolari caratteristiche(CPU, GPU, RAM, Raffreddamento, ecc) per reggere lavori pesanti di grafica 3D ininterrottamente. Io ho usato Cinema 4D e Adobe Premiere.

A: Entrambi possediamo dei computer fissi potenti in modo da diminuire i tempi di rendering, come programma ho utilizzato Blender.

 

È stato difficile rientrare nella scadenza?

G: No, se non avessimo divagato troppo all’inizio, dovendo pure, verso la fine, renderizzare da capo dei pezzi di video per apportare delle modifiche.

A: Assolutamente no, come ho detto precendentemente le prime settimane abbiamo lavorato veramente poco sul progetto e nonostante ció siamo riusciti a concluderlo.

 

La prof come ha reagito alla vostra vincita?

G: Era entusiasta e si è resa subito disponibile per contattare insieme alla scuola la CIAL, per confermare la mia presenza ed organizzare il viaggio.

A: L’abbiamo trovata molto felice della nostra vincita, c’é anche da dire che ci ha dato un dieci in arte!

 

Sappiamo che avete ricevuto una telefonata a scuola… raccontateci

G: Appena caricato il video hanno avuto un problema nel visualizzarlo, ma che è stato risolto poi da loro.

A: C’é stato un problema a noi estraneo riguardante la visualizzazione del video da parte della giuria, risolto poco dopo. Al momento ci siamo spaventati parecchio.

 

Avete altri impegni simili per la testa?

G: Per ora no, ma non rifiuterei l’opportunità di partecipare ad altri progetti.

A: Non al momento, ma se ci sono altre proposte interessanti non escludo una possibile partecipazione.

 

Video


Altre info su:

www.obiettivoalluminio.it


Fiore Artelli
con la partecipazione di Gabriele Fiumicelli



Fiore Artelli

Freelance Journalist

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: