Il dilemma del prigioniero: altre applicazioni | Episodio extra

Trovi qui le altre parti:

Ecco ora una lista di tutte le altre possibili applicazioni del dilemma del prigioniero

Scienze politiche

In scienze politiche, per esempio, lo scenario del dilemma del prigioniero è spesso usato per illustrare il problema di due Stati impegnati in un conflitto armato. Entrambi saranno d’accordo nelle due possibili strategie a loro disposizione: incrementare la presenza militare o giungere ad un accordo. Se mai si optasse per l’accordo, nessuno dei due potrà mai avere la certezza che l’altro rispetti l’accordo stesso; per questa ragione la strategia dominante di entrambi sarà incrementare la presenza militare. Il paradosso è che si tratta della scelta razionale, che tuttavia produce un effetto apparentemente irrazionale.

Il Tour de France

Risultato immagine per ciclismo

Un altro interessante esempio si rifà alle ben note corse ciclistiche, prima tra tutte il Tour de France. Prendiamo in considerazione due ciclisti a metà percorso, mentre il gruppo è a grande distanza dietro di loro. I due ciclisti spesso lavorano insieme (mutua cooperazione) dividendo tra loro la fatica data dal trovarsi davanti, senza nessuno che li difenda dal vento. Se nessuno dei ciclisti fa la fatica di stare davanti, il gruppo li raggiungerà presto (mutua defezione). Una situazione frequente vede uno dei ciclisti fare tutto il duro lavoro da solo (coopera) e ciò, alla fine condurrà alla vittoria del secondo (tradisce) che ha avuto l’opportunità di sfruttare la scia apertagli dall’altro ciclista.

Atletica

Anche in atletica si verifica una situazione simile, ad esempio Risultato immagine per pugilenelle grandi scuole di wrestling, in cui i partecipanti vogliono perdere peso così da poter competere contro avversari più leggeri. Facendo ciò, però, i partecipanti sono evidentemente non al massimo della loro forma fisica né atletica. Il paradosso è che loro finiranno per combattere comunque contro gli stessi avversari, perché anche questi avranno deciso di perdere peso (mutua defezione). Il risultato è un abbassamento del livello delle competizioni

La pubblicità

Risultato immagine per cigarettesLa pubblicità è a volte citata come esempio del dilemma del prigioniero applicato alla vita reale. Quando negli Stati Uniti era legale la pubblicità delle sigarette, le case produttrici di sigarette dovevamo decidere quanto investire in pubblicità. L’efficacia della pubblicità di A era parzialmente determinata dalla pubblicità di B. Allo stesso modo, i profitti derivati a B dalla pubblicità influenzano i profitti di A. Se entrambi, A e B, decidessero di fare pubblicità durante un asso di tempo fissato, allora le pubblicità si annullerebbero reciprocamente, i ricavi rimarrebbero invariati e le spese, invece, aumenterebbero a causa dei costi sostenuti per l’attività pubblicitaria. Comunque se B scegliesse di non fare pubblicità, di conseguenza A potrebbe trarre grossi profitti dal fare pubblicità. Tuttavia, la quantità ottimale di pubblicità di una casa produttrice dipende da quanta ne fa l’altra. Poiché la strategia ottimale è vincolata alla “giocata” dell’avversario e non indipendente da questa, non esiste strategia dominante e dunque non si tratta di un dilemma del prigioniero. Spesso nelle pratiche economiche emerge un comportamento cooperativo.


Bianca Misino



Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: