La gondola e il suo pettine

Risultati immagini per pettine gondolaIl ferro di prua della gondola, conosciuto anche come pettine, rappresenta la storia di Venezia e insieme la sua arte.

Qui a lato potete trovare una rappresentazione del pettine con i relativi luoghi ed elementi tipici della città ai quali corrispondono.

I sei denti rivolti in avanti rappresentano i 6 sestieri di Venezia. Il sestiere è il corrispondente del quartiere di altre città.

Cannaregio, così denominato perché sviluppatosi in una zona paludosa ove erano frequenti i canneti; Castello, ha preso il nome da una fortezza non più presente attorno a cui si è sviluppata l’area; Dorsoduro, probabilmente il suo nome richiama le compatte dune di sabbia di questa zona; Santa Croce, prende il nome dalla demolita chiesa di Santa Croce e comprende anche piazzale Roma, il Tronchetto e la Stazione Marittima; San Marco, prende il nome dalla omonima basilica; San Polo, prende il nome dalla chiesa di San Polo ed è al centro di Venezia dove ha sede il mercato di Rialto.

L’unico dente rivolto verso l’interno rappresenta invece la Giudecca, l’isola maggiore di Venezia.

Il cappello del Doge è riconoscibile data la sua forma caratteristica. Il Doge era la suprema magistratura della Repubblica di Venezia, fino alla sua caduta nel 1797. Eletti attraverso un complicato sistema se ne sono susseguiti 120 i cui ritratti sono tutti riportati all’interno di una enorme sala a Palazzo Ducale.

la “S” che parte dal punto più alto per arrivare al punto più basso del ferro rappresenta il Canal Grande. La forma è ripresa da quella originale, il corso infatti divide in due parti il centro storico tracciando una “S” rovesciata che va dall’innesto del Ponte della Libertà al Bacino di San Marco, dov’è situata la famosa basilica. E’ proprio il Canal Grande ad essere attraversato in tutta la sua larghezza dal Ponte di Rialto.

Venice iko 2001092.jpgRisultato immagine per ponte di rialtoRisultato immagine per burano

Variazioni

Nelle gondole più recenti alla struttura del pettine sono state aggiunte tre decorazioni tra i denti esterni in rappresentanza delle tre isole minori della città: Murano, Burano e Torcello.

Murano, famosa in tutto il mondo per la lavorazione del vetro. Burano, nota per le sue tipiche case colorate e per la secolare lavorazione artigianale  del merletto. Torcello, anticamente l’insediamento più prosperoso della laguna che lasciò poi la predominanza alla vicina Venezia in seguito al suo declino.


Fonti:

it.wikipedia.org


Alice Fuga



Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: