Skyrunning la corsa ad alta quota

17Stanco del solito jogging? Amante della montagna? O vuoi semplicemente metterti in gioco con qualcosa di un po’ più faticoso magari ammirando paesaggi mozzafiato? Allora lo skyrunning è lo sport adatto a te! Lo skyrunning nasce in Italia dall’idea dell’alpinista Marino Giacometti,  che fondò nel 1995 la  Federation for Sport at Altitude (FSA), rimpiazzata nel 2008 dalla ISF (Internetional Skyrunning Federetion). Avendo però già inaugurato  la prima corsa ufficiale (svoltasi tra monte rosa e monte bianco) nel 1993, Giacometti fu il primo a rendere questo sport  ufficiale.

Con il termine skyrunning si identifica un insieme di discipline di corsa in montagna che si svolgono su percorsi differenti e spesso impervi,  il percorso è caratterizzato per lo più da una tipologia di terreno sconnesso e può affrontare tratti composti da sentieri, morene, rocce o persino neve, L’importante è che vi sia una presenza di asfalto inferiore al 15%… facile no? Beh, se non siete ancora contenti unite al tutto  quote che possono raggiungere o superare i 4 000 m! Data la varietà dei percorsi, la loro lunghezza e la loro altitudine, lo skyrunning si classifica secondo  3 categorie:

      SKY: (Percorsi lunghi dai 20 ai 50 km  e/o con tempo di esecuzione del vincitore di 5 ore massimo), a sua volta divisa in:

  • SkyRace: tempo del vincitore 3 ore massimo, dislivello minimo di 1140m
  • SkyMarathon: distanza minima 30 km, tempo del vincitore oltre 3 ore, dislivello minimo 1900m

     

ULTRA: (Percorsi lunghi più di 50 km e con tempo di esecuzione del vincitore di oltre 5 ore), suddivisa in:

  • Ultra SkyMarathon: distanza minima 52,5 km, tempo del vincitore oltre 5 ore 15 ‘, dislivello minimo 2500 m
  • Ultra XL SkyMarathon: distanza oltre 52,5 km, tempo del vincitore oltre 12 ore, dislivello minimo 5000 m

Infine, ultima e più varia è la categoria VERTICAL che si differenzia dalle precedenti per  percorsi con pendenza media minima del 25% (e in alcuni tratti oltre 33%) le cui singole gare si distinguono per la lunghezza totale del percorso e per il  tratto di dislivello affrontato. Fanno parte di questa categoria due gare molto bizzarre: il Vertical Running, in cui la pendenza media è oltre il 45% e si svolge su percorsi fatti da scale e la SkyScraper Racing, caratterizzata da una pendenza media oltre il 45% che serpeggia attraverso i grattacieli.

Ora che conosci tutto di questo sport, se sei abbastanza “pazzo”, non ti resta altro che provarlo!


Giannantonio Visentin



Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: