DEMONI DELLA NOTTE: Disturbi del sonno | Introduzione

Il sonno è uno dei fattori che più influenza la nostra vita di tutti i giorni, dormire male o poco causa, a livello mentale, problemi di stress, rabbia, nervosismo, difficoltà di concentrazione e di apprendimento; a livello fisico si riscontrano invece pesantezza muscolare, poca reattività nei movimenti e le tanto odiate occhiaie.

Non esistono però dei criteri rigidi che stabiliscono la quantità e la qualità del riposo per ognuno di noi, perché il rapporto sonno-veglia è individuale, tuttavia nel caso in cui questa regolarità non venisse rispettata, si incorrerebbe nei cosiddetti disturbi del sonno, classificabili in 6 categorie principali:

  • Dissonnie: disturbo dell’inizio o del mantenimento del sonno, come l’insonnia.
  • Parasonnie: manifestazioni indesiderate che accompagnano il  sonno, come sonnambulismo, disturbo degli incubi, paralisi nel sonno, pavor  nocturnus (più comunemente chiamato “terrore notturno”).
  • Ipersonnia: disturbo da eccessiva sonnolenza, come la narcolessia.
  • Disturbi del ritmo sonno-veglia (del ritmo cicardiano): determinati da un processo omeostatico che quantifica la necessità di sonno in proporzione alla durata del periodo di veglia, come la sindrome dei turnisti.
  • Disordini correlati al movimento: necessità di muovere una qualsiasi parte del corpo, come bruxismo e sindrome delle gambe senza riposo.
  • Sintomi isolati: come i sonniloqui e i sussulti ipnici.

I motivi per i quali si verificano questi eventi sono diversi, possono dipendere da alcune fasi spiacevoli della propria vita o dalle proprie abitudini, da fattori esterni come rumore eccessivo o una sistemazione poco confortevole, spesso però i disturbi del sonno derivano da cause più complesse da identificare e da risolvere.

Sebbene la situazione più facile sembri semplicemente assumere dei farmaci, come le “gocce per dormire”, questo non risolve il problema alla radice e spesso si hanno delle ripercussioni poco piacevoli durante l’attività diurna; è consigliabile, quindi, nel caso in cui in individuo riscontri un qualsiasi disturbo che possa rifarsi a quelli precedentemente citati, recarsi da uno psichiatra-psicoterapeuta che possa andare a fondo del problema e risolvere, oltre ai disturbi legati al sonno, magari anche le cause scatenanti di questi ultimi.

Vedremo in questa rubrica più nel dettaglio, i motivi per i quali certi fenomeni si presentano, i sintomi e i rimedi che possono portare allo svolgimento di una vita normale e serena.


Fonti:

www.psicoterapeuta-padova.it


Consuelo Giordan

[Banner_Box]

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: