Tribunal de las Aguas

“Tribunal de las Aguas” è il nome dato ad una particolare riunione che si svolge ogni giovedì a Valencia, significa “tribunale delle acque”.  Questo rito viene praticato da più di da un millennio. I membri parlano rigorosamente in valenciano e le decisioni da loro prese sono inappellabili. Questa istituzione fu stabilita da Giacomo I. Gli arabi praticavano già questo sistema di irrigazione, che il monarca stabilì formalmente, basato sulla distribuzione dell’acqua del Turia.

Chi sono?

È formato da otto contadini che indossano ancora la tipica blusa nera della gente di campagna, i quali sono eletti democraticamente ogni due anni dagli altri irrigatori. Seduti in circolo su poltrone di legno e cuoio risalenti al XVII secolo, sono investiti di una grande autorità.

Di cosa parlano?

Il presidente chiede ai membri della commissione se durante la settimana ci siano stati problemi con i canali e l’irrigazione.  Il fiume Turia, fin dai secoli precedenti, fornisce acqua ai campi coltivati, tramite dei canali irrigatori. Tuttavia, puntualmente, nascevano delle dialettiche tra confinanti che dovevano essere risolte per vie giuridiche.

Dove e quando?

Davanti alla Porta degli Apostoli, della Basilica de la Virgen de los Desamparados. Tutti i giovedì a mezzogiorno.

Sembra solo uno spettacolo, ma per i membri è un lavoro e il Governo Spagnolo riconosce legalmente questa pratica.

 


Fiore Artelli



Fiore Artelli

Freelance Journalist

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: