Un giro per Monaco e dintorni: birre e birrifici

Augustiner

Si tratta della più antica fabbrica di birra della città ancora esistente: la sua apertura risale infatti al 1328 e la sua birra è prodotta tutt’oggi secondo il cosiddetto “editto di purezza” che prevede solo l’utilizzo di acqua, malto d’orzo e luppolo, ai quali, in seguito, sono stati aggiunti malto di frumento e lievito. Oggi la birreria Augustiner sorge vicino alla vecchia fabbrica, in Orlando Strasse. il nome è dovuto  alla sua invenzione legata ai monaci agostiniani.

Lowenbrau

Anche il birrificio Löwenbräu è tra i più antichi della Baviera, in quanto risalente al 1515, e si trova in Nymphenburger Strasse. Letteralmente, il nome significherebbe “birra del leone” e viene prodotta ancora secondo la legge Reinheitsgebot, istituita da Guglielmo V per regolamentare la produzione e la vendita di birra nella Baviera. Si crede che si tratti della più antica regolamentazione igienico-alimentare ancora in uso.

Paulaner

Questo birrificio prende il nome dai monaci paolani che la fondarono per utilizzo personale nel 1634. Solo dopo il 1780, la loro birra fu venduta al pubblico. E’ possibile raggiungere la fabbrica in Kapuziner Platz, dove degustare le diverse tipologie della bevanda, compresa la Paulaner Oktoberfest Bier, realizzata esclusivamente per il festival.

Spaten

Il birrificio, fondato nel 1397, cambiò la storia dell’Oktoberfest servendo nel proprio tendone una nuova birra, la Märzen, che deve il suo nome al mese di marzo (in tedesco: März), più alcolica e in grado di conservarsi a lungo. Proprio per questo la Oktoberfestbier, la birra servita ogni anno all’Oktoberfest di Monaco, è una Märzen. Le lettere GS sullo stemma celebrano il mastro birraio Gabriel Sedlmayr che la inventò.

Hacker – Pschorr

Le origini del birrificio Hacker – Pschorr risalgono all’anno 1417. Alla fine del XVIII secolo, Joseph Pschorr acquistò il birrificio Hacker, che apparteneva, all’epoca, a suo suocero, fondando un birrificio con il suo nome. Successivamente, i due figli ereditarono i due birrifici. Nel 1972, Hacker e Pschorr si fusero per formare la Hacker – Pschorr, ma le birre vennero vendute sempre come marchi distinti fino al 1975. Da 580 anni il metodo di fermentazione è rimasto invariato.

Franziskaner

Uno dei primissimi birrifici fondato a Monaco di Baviera, fondato del 1363, deve il suo nome all’ordine dei francescani. Oggi è il terzo birrificio tedesco per produzione, ciò nonostante non fa parte delle birre presenti all’Oktoberfest.

Hofbräuhaus

Birreria aperta nel 1589 per la produzione di birra destinata alla corte del duca Guglielmo V, ha ospitato nei secoli eventi e personaggi storici, tra cui Hitler, che utilizzò la location per esporre, nel 1920, i concetti fondanti del futuro partito Nazionalsocialista. Ad oggi è la birreria più famosa al mondo, oltre che essere tra le più antiche della città. Si trova ad Am Platzl, davanti all’Hard Rock Cafè. Entrando si viene catapultati in saloni giganteschi con lunghe tavolate di legno, in cui si respira un’aria gioviale e allegra, tra orchestrali e camerieri in abiti bavaresi.

Esterno dell’Hofbräuhaus
Interno dell’Hofbräuhaus

Fonti:

www.tuttobaviera.it

www.wikipedia.org


Andrea Macrì, Davide Davanzo, Samuele Pozzi

1) Il birrificio del monastero di Andechs è il più grande dei sei birrifici tedeschi gestiti in monastero da una comunità di un ordine religioso ancora esistente, appartiene ai monaci benedettini di S. Bonifacio.

2) Hirschgarten è il più grande biergarten della Baviera, può contenere 8.000 persone.
Sorge fuori città, all’interno di quella che un tempo era la riserva di caccia reale, intorno al castello di Nymphenburg.




Un pensiero riguardo “Un giro per Monaco e dintorni: birre e birrifici

  • 20/07/2018 in 16:00
    Permalink

    Brava Alice, hai saputo elencare le birrerie più prestigiose e presentare la birreria storica più grande e frequentata di Monaco di Baviera (e del mondo): la Hobrauhaus!!! Io da sempre sostengo che per capire un buon 50% della cultura dei bavaresi, basta entrare in una qualsiasi birreria e troverete tutte le risposte! un saluto all’autrice e a tutti i travellers in ascolto.
    https://monaco-baviera.it/birrerie/birrerie-monaco/

    Risposta

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: